Dove siamo

Via E. Barsanti 24, Prato (PO)

Numero Telefonico

0574 548911

Orari di apertura

Lun - Ven: 8/19, Sab: 8/12

Precedente
Successivo

Blefaroplastica

In caso di palpebra superiore cadente e/o di borse palpebrali inferiori (Blefarocalasi), è indicata una blefaroplastica, che consiste nell’asportazione della cute eccedente a livello delle palpebre superiori e delle inferiori e della rimozione delle borse adipose palpebrali cioè di piccoli accumuli abnormi di grasso che erniando in fuori, fanno apparire gli occhi gonfi; i punti di sutura saranno rimossi dopo circa quattro giorni dall’operazione.

Caratteristiche della prestazione

La blefaroplastica è eseguita per ridurre l’eccesso cutaneo e/o le borse palpebrali. Non tutti i pazienti hanno necessità di rimuovere sia la cute che gli eccessi di grasso (borse).
In molti casi è necessario solo una delle due cose. Ogni ruga o piega della cute intorno agli occhi non può essere rimossa.

Deve essere accettato il giudizio del chirurgo sulla quantità di cute che può essere asportata senza conseguenze per ottenere il migliore risultato possibile per quel particolare problema. Il risultato di un intervento di chirurgia plastica è determinato da un numero variabile di fattori quali le condizioni fisiche del viso, la presenza o l’assenza di adipe, l’età relativa della cute, la quantità e la qualità delle rughe presenti, la struttura ossea sottostante e le influenze ormonali.

La durata del risultato dell’intervento varia da individuo ad individuo. In molti casi le borse delle palpebre inferiori non recidivano, ma con il passare del tempo la cute diventa più lassa, più ridondante e potrebbe essere necessario in un tempo variabile tra i 5-10 anni successivi un’ulteriore riduzione della cute. L’intervento verrà eseguito in casa di cura ed il paziente potrà ritornare a casa lo stesso giorno o il giorno successivo.

Alcuni dettagli

L’operazione può essere eseguita sia in anestesia locale sotto sedazione che in anestesia generale. Il tipo di anestesia potrà dipendere dai desideri del paziente e dal giudizio del medico.

L’anestesia locale consiste in sedazione eseguita prima dell’intervento per via endovenosa dall’anestesista e durante l’intervento, se necessario. La regione verrà infiltrata con piccole quantità di anestetico locale.

L’anestesia generale consiste in una sedazione somministrata per iniezione prima di andare in sala operatoria e quindi la somministrazione di anestetici endovenosi nel complesso operatorio da parte dell’anestesista.

L’operazione richiede circa due ore.

Dopo l’intervento e per le prime 24 ore sarà applicata sugli occhi una medicazione leggera e delle compresse fredde che verranno cambiate frequentemente. Il giorno successivo all’intervento il paziente potrà andare a casa e continuerà ad applicare le compresse fredde per i successivi due giorni. I punti di sutura verranno rimossi dopo 4-5 giorni dall’operazione.

Precedente
Successivo
La Chirurgia di qualità, alla tua portata
Vai alla Sezione
La Chirurgia di qualità, alla tua portata
Vai alla sezione
Precedente
Successivo
Il dentista senza dolore. L'odontoiatria di IMT.
Vai alla Sezione
Il dentista senza dolore. L'odontoiatria di IMT.
Vai alla sezione
Precedente
Successivo
Radiologia e Fisioterapia. Scopri IMT Group.
Vai alla Sezione
Radiologia e Fisioterapia. Scopri IMT Group.
Vai alla sezione
Precedente
Successivo
Call Now Button